Close
k

Projects

Contact

News

Let's connect

Arturo, il piccolo paguro: ambiente e arte per bambini

Tra le nuove attività del 2021 abbiamo deciso di dedicarci ad un piccolo progetto che ci ha permesso di mettere in connessione l’arte, l’ambiente i bambini e una giovane artista e imprenditrice.
Questo progetto si chiama Arturo, il piccolo paguro” e lo abbiamo presentato con Emiliodoc APS insieme a Roberta Cacciatore, pittrice, ceramista e imprenditrice nelle industrie culturali e creative grazie all’apertura del suo atelier presso DAS – Dispositivo Arti Sperimentali, un centro culturale e di produzione artistica a Bologna. Il progetto è stato finanziato grazie al sostegno di Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna.


Arturo nasce dalla volontà di rendere bambini e bambine più consapevoli del mondo in cui viviamo, raccontando i problemi ambientali in modo concreto e divertente per comprendere quanto le nostre azioni siano fondamentali e quali conseguenze possano causare.

Per fare tutto questo abbiamo deciso insieme a Roberta di realizzare un laboratorio diviso in due incontri gratuiti dove spiegare alle nuovissime generazioni quanto sia importante rispettare l’ambiente, gli animali e il loro ecosistema.
Si sono presentate dieci bambine tra i 7 e 10 anni con cui abbiamo fin da subito instaurato un bel rapporto di fiducia reciproca, scherzando e imparando l’un l’altro a conoscersi.
Viste le belle giornate abbiamo deciso di svolgere il laboratorio tra l’atelier e Porto15, un co-housing di giovani famiglie, allestendo un piccolo spazio con le varie postazioni dedicate alle bambine, tra i materiali utilizzati:
– argilla
– acrilici
– pennelli
– elementi naturali da imprimere sulla argilla come ad esempio foglie
– lettere tipografiche.

Roberta ha iniziato il laboratorio leggendo la storia di Arturo il piccolo paguro, scritta e illustrata da lei stessa, per dare alle bambine un contesto attraverso cui muoversi e riflettere, stimolandole ad utilizzare la loro creatività per realizzare una “casetta” per il protagonista della storia.
Ci siamo accorti che le piccole partecipanti erano molto coinvolte e preparate riguardo le tematiche ecologiche ed insieme abbiamo riflettuto sull’importanza della raccolta differenziata e delle alternative ecosostenibili alla plastica.
Laboratori di questo tipo permettono sin dall’infanzia di accrescere consapevolezza sui temi ambientali sviluppando le proprie competenze artistiche e creative, e visto l’ottimo risultato ottenuto ci auguriamo che questa attività possa essere l’inizio di un nuovo percorso sicuramente riproducibile ovunque e con tutti i bambini e le bambine del territorio.