Close
k

Projects

Contact

News

Let's connect

Chi siamo

Siamo un collettivo bolognese e ci occupiamo di cultura e arti visive, giornalismo, fotografia, comunicazione digitale e progettazione culturale per organizzazioni e artisti.

Nasciamo dall’incontro di numerose realtà culturali del territorio.

Siamo dei sognatori che ogni giorno si impegnano per realizzare piccoli e grandi progetti che abbiano un significato e portino beneficio nel mondo in cui viviamo.

Lavoriamo con associazioni culturali, artisti, pubbliche amministrazioni, festival e con chi abbia voglia di creare connessioni non solo digitali ma anche relazioni ricche di rispetto reciproco e stima per ciò che si fa insieme.

Nati dall’esperienza di Emiliodoc, associazione culturale che si occupa di documentario e audiovisivo.

01.
giornalismo/scrittura creativa/arti visive/progettazione culturale

Andrea M. Campo

Fatto cose visto gente. Giornalista con numerose pubblicazioni (Corriere della sera, La Lettura, Artstyle, Corriere del Veneto, Ambiente, Trasmigrazioni, The Artship), deputy editor Artstyle magazine, è stato direttore editoriale di Emiliodoc, magazine sul cinema documentario, è stato consulente comunicazione per Manutencoop Facility Management; è stato anche altro.

Qualche premio letterario, qualche selezione ufficiale in Festival di cinema, alcune pubblicazioni su raccolte antologiche per racconti e altre robette qui e là nell’ambito delle arti visive e della progettazione culturale.

Let's connect
Cultura
02.
fotografia/videomaking/graphic design/arti visive

Cecilia Guerra Brugnoli

Classe ‘93, nata a Roma, laureata magistrale in Cinema Televisione e Produzione Multimediale a Bologna con una tesi dal titolo “Archivi e memorie del femminismo italiano degli anni settanta: il caso di Vogliamo anche le rose di Alina Marazzi”. 

Nell’ultimo anno si è trasferita a Bruxelles e si è dedicata al graphic design, ma dal 2013 si occupa di fotografia e video, con particolare attenzione al documentario. Ha partecipato alla realizzazione del documentario “Io sono femminista!“, dedicato al movimento femminista degli anni ’70 a Bologna, e al documentario interattivo sull’artigianato bolognese “Duv’Art, le strade dell’artigianato“. Come filmaker ha girato  “No balls required” un cortometraggio che racconta il mondo del Roller Derby. 

Negli ultimi anni ha lavorato con la fotografia analogica, sperimentando con delle autoproduzioni fotografiche, partecipando a piccoli progetti editoriali e mostre.

Let's connect
Arte
03.
Industrie creative/comunicazione e marketing digitale/
progettazione culturale/design

Mianù Catenaro

Mianù ( Mia per gli amici ) si occupa dal 2011 di comunicazione e marketing digitale, ha lavorato in diverse agenzie e studi di comunicazione bolognesi come content & social media manager. Dal 2018 è co-founder di DAS – Dispositivo Arti Sperimentali, un centro culturale dedicato alla produzione artistica in cui si occupa sia di comunicazione che di progettazione culturale. Nel 2019 è diventata freelance occupandosi anche della creazione di siti web e di graphic design. Da sempre appassionata di arti visive in tutte le sue forme non smette mai di imparare nuove competenze: vorrebbe saper fare tutto, conscia del fatto che una sola vita forse non basta, ma ci prova. Porta avanti una ricerca indipendente sulle industrie culturali e creative – a cui presto darà luce – perché fortemente motivata a valorizzare questo svantaggiato settore: storie, persone e professioni creative meravigliose nascono ogni giorno per raccontare un puzzle di esperienze fondamentali al nostro territorio.

Let's connect
Comunicazione